Al Mugello la nuova sfida charity di Rachele Somaschini per la ricerca

La pilota ventiduenne correrà per il titolo Cooper S del trofeo monomarca Mini Challenge nell’ultima gara di campionato.

Quattordicesimo appuntamento con l’iniziativa “A bordo con Rachele” promossa dalla Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica (FFC), Delegazione di Milano in collaborazione con il team Elite Motorsport, per mantenere alta l’attenzione sulla malattia genetica grave più diffusa che in Italia conta oltre 2 milioni e mezzo di portatori sani, una persona ogni 25.
Al paddock di Elite Motorsport, la postazione dei volontari FFC di Gubbio promuoverà l’informazione e la raccolta fondi per la ricerca scientifica promossa dalla Onlus.
E per chi non potrà seguire direttamente la gara, nel weekend repliche in differita su Italia 2 dalle ore 18.00.
Il ricavato sosterrà un importante progetto di ricerca FC nell’area delle terapie del difetto di base, coordinato dal Laboratorio di Patologia Molecolare dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona

Scarperia (FI) – Reduce dalla vittoria del Racing Start Plus nel Campionato Italiano Velocità Montagna a Pedavena lo scorso weekend, la campionessa Rachele Somaschini, testimonial della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica, è pronta ad aggiudicarsi un nuovo titolo, il Cooper S del trofeo monomarca del Campionato Mini Challenge. Per vincere le basterà portare a termine l’ultima gara di campionato, sabato 15 ottobre, a bordo della sua MINI Cooper S, nell’Autodromo Internazionale del Mugello, in occasione delle due sfide conclusive. Ancora una volta, mani sul volante, piede sull’acceleratore e un grande obiettivo nel cuore: far correre la ricerca scientifica più veloce della fibrosi cistica, malattia che la accompagna dalla nascita e che interessa 2 milioni e mezzo di italiani, portatori sani in larga parte inconsapevoli di esserlo.

La giornata rappresenta anche il quattordicesimo appuntamento con l’iniziativa charity #CorrerePerUnRespiro promossa da Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica (FFC), Delegazione di Milano in collaborazione con il Team Elite MotorSport per mantenere alta l’attenzione sulla malattia genetica grave più diffusa, ancora poco conosciuta, che porta all’impossibilità di respirare, compromettendo progressivamente la funzionalità di polmoni e pancreas. Un’impresa che ad oggi ha rappresentato sei mesi di impegno competitivo e charity per la giovanissima campionessa che con grande determinazione ha ingaggiato la sfida contro questa grave malattia invalidante ricordando che: “L’unico modo per avanzare nella ricerca è raccogliere fondi. Siamo in un momento davvero promettente e la generosità delle persone è il nostro carburante”.

L’evento sportivo si inserisce nell’ambito della XIV Campagna Nazionale per la Ricerca promossa da Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica che dall’8 al 23 ottobre porterà in oltre 1700 piazze italiane, il ciclamino, fiore simbolo della ricerca sulla malattia genetica grave più diffusa, distribuito dai 10Mila volontari e dai ricercatori della Rete FFC. In periodo di Campagna, Rachele sarà impegnata in un’ulteriore sfida charity su un altro circuito. Dal 13 ottobre al 3 novembre sarà a bordo della sua MINI dei Ciclamini per distribuire, nella zona di Milano e Hinterland, il fiore simbolo della ricerca FC, supportando l’opera dei 600 ricercatori della rete FC grazie ai quali si accorciano sempre più i tempi per giungere alla cura definitiva.

Venerdì 14 ottobre appuntamento con le due sessioni di prove libere (9.45-10.10 e 12.20-12.45) e di qualifiche (15.35-16.10), mentre nella giornata di sabato si disputeranno le due gare ufficiali della durata di 25 minuti + 1 giro ciascuna, valide per il titolo. Sabato 15 ottobre appuntamento con la Gara 1 alle ore 11.45 e con la Gara 2 alle ore 17.50. Nelle giornate di venerdì e sabato, i volontari FFC Delegazione di Gubbio allestiranno una speciale postazione di informazione e raccolta fondi al paddock di Elite Motorsport. L’intero ricavato contribuirà all’adozione del progetto di ricerca FFC 9/2015, “Identificazione di bersagli molecolari per ridurre l’effetto collaterale dei potenziatori sulla stabilità in membrana della F508del-CFTR”, coordinato da Anna Tamanini del Laboratorio di Patologia Molecolare dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona.

E per chi non potrà raggiungere l’autodromo, sarà possibile seguire le gare anche da casa, in differita, nelle giornate di sabato e domenica a partire dalle ore 18.00 su Mediaset Italia 2 (canale 35 del digitale terrestre).

Rombo di motori: la sfida di Rachele corre anche sui social. Per chi avrà l’opportunità di vivere da vicino le gare, è possibile condividere su Facebook gli scatti delle giornate con l’hashtag #CorrerePerUnRespiro, mentre per seguire le gare in tempo reale, visitare le pagine di Rachele Somaschini e del team Elite Mortorsport.

L’iniziativa “A bordo con Rachele”. Quest’anno la giovane pilota Rachele Somaschini ha voluto dare una sferzata al suo impegno a fianco di FFC, promuovendo l’importante iniziativa “A bordo con Rachele – #CorrerePerUnRespiro”. Veloce come il vento per battere sul tempo la malattia definita a timer, che concede un’aspettativa di vita intorno ai quarant’anni e che colpisce in Italia circa 7.000 persone. Diciotto gare, da maggio a dicembre, per una nuova emozionante avventura che vedrà Rachele gareggiare nei principali circuiti: dal Campionato Italiano Velocità Montagna, ad alcuni rally, al Campionato Mini Challenge.