#CorrerePerUnRespiro è un successo anche alla Targa Florio

Il calore del pubblico siciliano al fianco di Rachele Somaschini e ai volontari della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica. Gara complicata per la pilota milanese che, comunque, guarda al bicchiere mezzo pieno con i primi punti nel Campionato Italiano Rally Junior.

Cusano Milanino (MI) 8 Maggio 2018 – Un fine settimana complicato per Rachele Somaschini e Gloria Andreis sulle strade della 102° Targa Florio. Un problema tecnico alla Peugeot 208 R2 non ha consentito alla giovane pilota milanese di esprimersi al meglio. Nonostante il grande lavoro dei meccanici Miele Racing e degli uomini di Plus Rally Academy, team ufficiale Hankook Competiton, durante le due assistenze, la driver testimonial della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus, ha dovuto fare i conti con dei cali di potenza sulla sua vettura già dalla prima prova speciale. Problemi che si sono protratti sino al termine della gara. Risultato, comunque, incoraggiante per la 24enne di Cusano Milanino che, all’arrivo di Cefalù, è risultata seconda tra gli equipaggi femminili, dietro all’esperta Corinne Federighi, e ha conquistato i primi punti nel Campionato Italiano Rally Junior, riservato ai conduttori Under 26. Dopo i primi tre appuntamenti del tricolore rally Rachele Somaschini, inoltre, occupa la sesta posizione nella coppa di classe R2B. Un’ulteriore conferma delle grandi qualità della giovane pilota lombarda prima del giro di boa del campionato che arriverà con il Rally dell’Elba nel fine settimana del 25 e 26 maggio.

Partenza Targa Florio #CorrerePerUnRespiroMessa da parte la delusione per un risultato al di sotto delle aspettative, Rachele Soamschini ha commentato: “Non posso essere sicuramente soddisfatta di questa gara, ma guardo al bicchiere mezzo pieno. Purtroppo i problemi tecnici fanno parte del gioco e, nonostante le difficoltà, siamo riuscite a portare a termine una gara molto complicata e tra le più insidiose del campionato, resa maggiormente difficile dalle condizioni meteo che hanno sicuramente influito sulle prestazioni di molti equipaggi. Da parte di Plus Rally Academy e Hankook Competition è stato fatto un lavoro superlativo sulla scelta degli pneumatici e questo ci ha consentito di arrivare alla fine nonostante i problemi alla vettura. Un plauso particolare va a Gloria che, anche nei momenti peggiori, ha gestito la situazione in maniera perfetta e mi ha spinto ad andare avanti al massimo, così come Sergio Marchetti e mio papà, presenze costanti sui fine prova. Credo che non si possano contare i chilometri che hanno fatto per essere sempre al nostro fianco e consigliarci nel migliore dei modi. Le difficoltà di questa gara, però, sono state tutte ripagate dall’affetto del pubblico siciliano. Vedere così tanta gente dalla partenza di Palermo, all’arrivo di Cefalù è stata una grande emozione. Sapevo della passione e del calore per la Targa Florio, ma solo vivendola ho realmente compreso quanto questa corsa sia unica. Questo per me è un grande risultato perché mi ha dato la possibilità di far conoscere a tanta gente l’iniziativa #CorrerePerUnRespiro. In questo è stato fondamentale l’apporto dei volontari della Delegazione di Palermo della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica che erano presenti sia in Piazza Massimo a Palermo, sia al Targa Florio Village di Termini Imerese. Il grazie più grande va a loro che hanno messo a disposizione il loro tempo per informare e sensibilizzare sull’importanza della ricerca scientifica”. 

Dopo le fatiche del Targa Florio, con l’estenuante giornata di sabato che ha visto i piloti impegnati per oltre 20 ore, ci sarà il tempo per ricaricare le batterie prima del Rally dell’Elba. Ma gli appuntamenti di #CorrerePerUnRespiro non si fermano con la seconda parte dell’asta fotografica organizzata da Eyesopen Magazine e Bottega Immagine, a sostegno della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus, che andrà in scena il prossimo 17 maggio a Milano, a partire dalle 18.30.