A Imola weekend in crescita per Rachele Somaschini

Un nono e un settimo posto soddisfano la pilota milanese di Gino Auto by RS Team che ha ottenuto grandi miglioramenti e i primi punti in classifica nel corso del fine settimana.    

Imola (BO), 30/04/2017 – è stato un weekend in crescendo quello di Rachele Somaschini sul circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola. La giovane pilota milanese, dopo aver riscontrato diverse difficoltà nelle prove libere e in qualifica, ha man, mano migliorato le sue prestazioni fino alla settima piazza di gara 2 dove, nonostante qualche problema ai freni, è riuscita a tenere il passo dei migliori, sfiorando addirittura la sesta posizione, sfuggita solamente per 3 decimi. I due piazzamenti sulle rive del Santerno consentono alla pilota di Gino Auto by RS Team di balzare subito in sesta posizione nella classifica assoluta del MINI Challenge, con 9 punti. Grande maturità in pista per Rachele che ha evitato contatti anche nelle fasi più concitate della gara, dimostrando una grande confidenza su una vettura difficile come la MINI John Cooper Works Challenge Pro, testata solo per pochi chilometri.

Una prestazione che fa ben sperare per il prosieguo della stagione con la pilota milanese che sarà nuovamente in pista nel MINI Challenge il prossimo 3-4 giugno sul tracciato di Misano. Prima dell’appuntamento romagnolo, però, già la prossima settimana tornerà in pista ad Adria a bordo della Seat Leon Cupra ST nel primo round del Campionato Italiano Turismo TCS, mentre il 21 maggio esordirà nel Campionato Italiano Velocità Montagna a Sarnano.

Rachele Somaschini: “Torno da Imola soddisfatta. Sapevo di dovermi confrontare con piloti di altissimo livello e così è stato. Inoltre ho avuto qualche problema di setup su una macchina, per me, completamente nuova. Venerdì abbiamo lavorato moltissimo per bilanciare la vettura, ma i risultati non sono stati quelli sperati. Poi, tra gara 1 e gara 2, siamo andati in crescendo, trovando il giusto assetto e migliorando la confidenza con la vettura. Credo che questa sia una buona base da cui partire per puntare sempre più in alto in questa stagione. Nonostante Imola sia uno dei tracciati più difficili del MINI Challenge, sono riuscita a portare la mia macchina sempre più vicina ai migliori e già da Misano sono convinta che potrò togliermi qualche soddisfazione. Voglio ringraziare i volontari della Delegazione di Imola della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus che sono passati a trovarmi e mi hanno sostenuto in questi giorni. Adesso l’attenzione si sposta su Adria e sulla prima gara del CIVM a Sarnano”.