Rachele Somaschini al giro di boa del CIR al 51° Rally Elba

La giovane pilota milanese all’Isola d’Elba per sostenere la Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus con l’iniziativa #CorrerePerUnRespiro.

Cusano Milanino (MI) 22 Maggio 2018 – Il giro di boa del Campionato Italiano Rally ha un sapore particolare, con il ritorno del tricolore sull’Isola d’Elba. Pronta ad affrontare il quarto appuntamento stagionale del CIR la giovane pilota milanese Rachele Somaschini, sempre più a suo agio sulle strade del CIR. Dopo le buone sensazioni di Sanremo e Targa Florio, la driver testimonial della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus, porterà anche sulle strade dell’isola tirrenica l’iniziativa #CorrerePerUnRespiro, a sostegno del progetto Task Force For Cystic Fibrosis. La pilota di Cusano Milanino, portacolori di Plus Rally Academy, team ufficiale ERTS – Hankook Competition sarà al via del 51° Rally Elba “Trofeo Ford Blubay-Bardahl” con la Peugeot 208 R2 preparata da Miele Racing. Al suo fianco la navigatrice piemontese Gloria Andreis a completare un equipaggio femminile in lotta per il titolo riservato alle “ladies” del campionato.

C’è tanta voglia di riscatto dopo i problemi che ci hanno accompagnato al Targa Florio – ha commentato Rachele Somaschini prima del Rally Elba – L’impegno è sempre massimo, così come la voglia di fare bene, ma vorremmo riuscire anche a dimostrare di poter essere competitive. I nostri partner tecnici, Hankook su tutti, ci stanno dando grandissima fiducia e vorremmo ringraziarli con una prestazione al top. Gara dopo gara stiamo cercando di accumulare esperienza e, nonostante le difficoltà personalmente credo di potermi ritenere soddisfatta di quanto fatto sino ad ora, alla vigilia del giro di boa della stagione. Purtroppo, alcune problematiche di salute si stanno manifestando nelle ultime settimane ma cercherò di contrastarle continuando a combattere per poter proseguire nel Campionato e poter raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Ovviamente, sin dall’inizio, era chiaro a tutti che avrebbero potuto esserci dei rischi da considerare in un programma così ambizioso e con le incertezze che la fibrosi cistica ti pone. E’ una patologia subdola ed imprevedibile: all’improvviso tutto può cambiare ma io non smetto di credere di avere ancora il coltello dalla parte del manico”.

“Come sempre sarà importante il risultato sulle strade, ma soprattutto sarà fondamentale portare in alto i colori della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica. – Ha aggiunto la pilota milanese – Mai come in questo momento siamo stati così vicini a trovare una cura per la malattia ed è importante che la ricerca possa continuare grazie a progetti d’eccellenza come il Task Force For Cystic Fibrosis. Per questo motivo #CorrerePerUnRespiro non deve essere solo un hashtag, ma un’iniziativa concreta che possa sensibilizzare e raccogliere fondi per la ricerca. In parco assistenza i volontari della fondazione saranno presenti venerdì e sabato con i gadget e il materiale informativo della fondazione. La mia speranza è sempre quella di poter continuare a fare questo sport senza dover pensare alle cure e questo sarà possibile solo nel momento in cui la fibrosi cistica verrà sconfitta definitivamente”. 

Il 51° Rally Elba “Trofeo Ford Blubay-Bardahl” scatterà venerdì 25 maggio alle ore 16.15 da Piazza Cavour a Portoferraio. Dopo le prime due prove speciali “Porto Azzurro” e “Due Colli” sarà il momento della “prova spettacolo Nocentini Group per Claudio Caselli”, in programma alle 19.39 nella zona industriale di Portoferraio. Due prove nella “notte dell’Elba” con la ripetizione delle speciali “Porto Azzurro” e “Due Colli” che chiuderanno la prima giornata. Sabato 26 altre 5 prove speciali che andranno a completare i 151,48 chilometri del Rally Elba.