Un 5° posto e punti importanti a Misano nel MINI Challenge

Nonostante la sfortuna in qualifica e in gara 1, la giovane pilota milanese si riscatta in gara 2 centrando la quinta piazza.    

Misano Adriatico (RN), 04/06/2017 – Un weekend iniziato nel peggiore dei modi è andato via via migliorando per Rachele Somaschini. Costretta a dare forfait nelle prove ufficiali a causa della rottura del cambio, la giovanissima pilota milanese, a bordo della MINI John Cooper Works Challenge PRO di Gino Auto by RS Team, in gara 1, dopo essere scattata dal fondo dello schieramento ha messo a frutto una bellissima rimonta, salvo poi doversi fermare a bordo pista a un giro dal termine della gara, mentre era in lotta per la sesta posizione. Un problema tecnico ha compromesso una prestazione superlativa nella prima gara del weekend romagnolo, ma in gara 2, la pilota testimonial della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus, ha recuperato posizioni su posizioni, completando una gara senza sbavature e tagliando il traguardo in quinta posizione. Un quinto posto che ha consentito a Rachele Somaschini di racimolare punti importantissimi in chiave campionato. Ora la 23enne di Cusano Milanino è a quota 19, ottava nella classifica generale. Il prossimo appuntamento della serie monomarca MINI è in programma dal 16 al 18 giugno sul circuito di casa, dove la pilota ha mosso i suoi primi passi nel mondo delle corse, infatti sarà il “Tempio della Velocità di Monza” ad ospitare il terzo round del MINI Challenge 2017. Prima di Monza, però, sarà di nuovo tempo per tornare in salita nel Campionato Italiano Velocità Montagna con la Morano – Campotenese.

Anche a Misano Adriatico, assieme a  Rachele Somaschini, è scesa in pista la  Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus che, attraverso l’iniziativa charity #CorrerePerUnRespiro, ha diffuso conoscenza sulla fibrosi cistica. L’obiettivo è quello di raccogliere fondi da destinare all’innovativo progetto di ricerca Task Force for Cystic Fibrosis.

Rachele Somaschini: “Per come era iniziato il weekend, non mi sarei mai aspettata di poter tornare da Misano Adriatico così soddisfatta. Sia in gara 1 che in gara 2 ho guidato molto bene e ho migliorato giro dopo giro le mie prestazioni. Senza quel problema in gara 1, forse, avrei potuto racimolare ancora più punti per la classifica generale. Devo ringraziare i ragazzi di RS Team che hanno lavorato a lungo per ripristinare la macchina dopo la rottura del cambio, prima delle qualifiche. Nonostante Misano non sia tra le mie piste preferite, in questa occasione ho imparato molto e, anche grazie ai consigli degli altri piloti del MINI Challenge, ho trovato le giuste misure in pista. La prossima gara sarà sul circuito di casa e sarà bello avere tanti amici in pista che potranno sostenermi. Prima di Monza, però, dovrò nuovamente cambiare le mie impostazioni di guida tornando in modalità CIVM per la gara di Morano”.